Home Page di CalcoloPrestiti.org


Formula di calcolo dietimi interessi giornalieri e dietimo di mora


Formula di calcolo dei dietimi di interessi giornalieri maturati e da corrispondere anche di mora e significato di dietimi per un mutuo o obbligazioni btp e bot sia attivi che passivi di un prestito obbligazionario


Cosa sono i dietimi di interesse? Il significato di dietimi indica il rateo di interessi maturati e calcolati però a livello giornaliero. Se le motivazioni sottese alla utilizzazione del dietimo sono varie, c'è una sola definizione che le accomuna tutte: il dietimo è l'interesse giornaliero espresso in valuta o valore assoluto e mai in percentuale. Questo è il significato della parola "dietimi". Il dietimo in definitiva è il tasso giornaliero degli interessi maturati o che maturano giorno dopo giorno. Dicevano che se la definizione di dietimi è univoca, diversi sono i campi di applicazione di questo metodo di calcolo. Daremo un veloce sguardo ai vari tipi di dietimi nonchè alle principali applicazioni dei dietimi nella odierna matematica finanziaria per poi passare alle formule matematiche che ci consentono di calcolare alcuni dietimi e cioè, per quelli di nostro interesse, il conteggio estintivo e quelli per calcolare la mora in caso di ritardo del pagamento di una rata.

Una differenza, facile da capire, è quella tra dietimi attivi e dietimi passivi: allora, i dietimi attivi sono quelli che incassiamo altrimenti noti come interessi attivi ad es. la rendita di bot, cct e btp o quella di un prestito obbligazionario in caso di obbligazioni societarie e su acquisto titoli in genere. I dietimi attivi lordi sono soggetti a tassazione mediante una imposta sui dietimi nota come imposta sul capital gain o rendita del capitale e così diventano dietimi netti. Di converso, i dietimi passivi sono quelli da corrispondere a vario titolo per es. in un conteggio estintivo di un mutuo o per sanare un ritardo in caso di mora e comunque tutti i dietimi passivi sono da corrispondere e non da incassare. Questa è la differenza tra dietimo attivo e dietimo passivo a livello di contabilità e registrazione contabile.

Un modo importante di calcolare i dietimi è quello del mercato finanziario dei titoli sia di stato che di società che emettono obbligazioni per finanziarsi. In entrambi i casi il calcolo degli interressi giornalieri attraveso i dietimi avviene per: i buoni del tesono poliennali o pluriennali noti come btp; i certificati di credito del tesoro o cct; i buoni ordinari del tesoro o bot; un prestito obbligazionario in caso di emissione di obbligazioni societarie. In tutte le predette ipotesi, il calcolo degli interessi avviene giornalmente a mezzo, appunto, il tasso di dietimo giornaliero. Altri casi dove tiriamo in ballo i dietimi sono anzitutto il conteggio estintivo con dietimi per un mutuo prestito e finanziamenti in genere, relativamente ai mutui i dietimi sono altresì usati in caso di surroga o portabilità del mutuo. Altra funzione dei dietimi è quella di calcolare i giorni di mora da ritardato pagamento rateale solo che in questo caso i dietimi si calcolano sulla singola rata scaduta (vedi formula sottostante). Dopo questo non resta che visionare le varie formule per calcolare i dietimi di interessi giornalieri maturati durante i giorni che fanno al vostro caso.

Formule di calcolo dei dietimi degli interessi giornalieri
per fare il conteggio estintivo con i dietimi giornalieri on line

1) Formula di calcolo del tasso di dietimo giornaliero = T : 365 = TG

Tasso tan annuale
_______________

365

2) Formula di calcolo dietimi di interessi giornalieri = DR x TG x G : 100

Debito residuo X Tasso giornaliero X Giorni dietimi

100

3) Formula calcolo dietimi interessi giornalieri totali = G x DR x T : 36500

Giorni dietimi X Debito residuo X Tasso Tan Annuale

36500

NB: Salvo esigenze particolari, consigliamo di procedere al calcolo direttamente con la formula n. 3) la quale vi darà subito i dietimi per conteggiare qualsiasi estinzione anticipata. Nel caso in cui vorreste calcolare il dietimo giornaliero, uscirà un numero periodico ed in questo caso ricordate che, per legge, dovete usare solo i primi 5 numeri decimali, per esempio il dietimo giornaliero sarà composto in questo modo: 0,01369 (che, nell'esempio, è il tasso giornaliero del 5%).

Formula calcolo dietimi di mora giornalieri per ritardo pagamento rata

Calcolo interessi dietimi di mora per ritardato pagamento della rata =
G x R x T (tan + mora) : 36500 Ovvero:

Giorni di ritardo X Importo rata X Tasso di mora (tan + tasso mora)

36500

NB: Generalmente, il tasso di mora da ritardato pagamento, da aggiungere al tan, lo trovare indicato nel contratto di finanziamento il quale reca più o meno la seguente forma letterale "...in caso di ritardo nel pagamento della rata, sono dovuti, oltre al tan, gli interessi di mora del 2%...". In questo caso basta addizionare i due tassi: per continuare con l'es., 5% il tan + 2% la mora = 7%. In altri casi invece è indicato solo il tasso di mora. Se avete dubbi al riguardo, infine, informatevi con chi vi ha finanziato (la vostra banca o finanziaria). Correlate: calcolo interessi di preammortamento finanziario tecnico ed a sal