Home Page Carte di Credito by CalcoloPrestiti.org


Cosa sono le carte di credito e come funzionano


Cosa sono le carte di credito e come funzionano definizione e significato di carte di credito on line


Benvenuti in Carte di Credito by CalcoloPrestiti.org! Questa è la home page dedicata al sistema delle carte di credito in generale dalla quale partiamo ponendoci i concetti di base di questo strumento finanziario: carte di credito cosa sono? oppure carte di credito come funzionano? Risponderemo ai predetti quesiti, in particolare alla natura della carta di credito descritta dai più come un semplice mezzo di "pagamento" (anticipando che non è proprio così). Inoltre, descriveremo come funziona una carta di credito in seno al circuito di pagamento. Poi, all'interno del sito, pagina dopo pagina, spiegheremo le principali differenze tra le varie carte di credito presenti nel mercato (rateali, anonime, a saldo, elettroniche, virtuali, etc. etc.) nonchè, un'ampia sezione sarà dedicata al singolo prodotto emesso dalle istituzioni creditizie (banche e finanziarie) ma anche a quella nota come carta di credito del tipo co-branded ed altre...

Allora, carta di credito cos'è? ovvero qual'è il significato o definizione di carta di credito? Come anticipato, una carta di credito è considerata un pò da tutti come un mezzo di pagamento. Anche wikipedia riporta tale definizione iniziale. Beh, noi non siamo d'accordo con questo significato e spieghiamo perchè. Considereremo tuttalpiù la carta di credito "anche" uno strumento di pagamento o, addirittura, tale funzione (pagamento) deve essere considerata secondaria e comunque subordinata alla vera e principale natura della carta di credito! Quale? La reale definizione o significato ovvero cos'è una carta di credito è implicito nel suo nome: credito! Già. Infatti il sostantivo maschile "credito" la dice lunga circa la sua natura: trattasi di un strumento finanziario rientrante, insieme ai prestiti e mutui, nel significato di finanziamento in generale. Tuttavia, se questa è la Nostra definizione, qualcuno, giustamente, protrebbe obiettare che: 1) "...ma finchè non è usata non ci sarà credito!" 2) L'uso a saldo non comporta l'esborso di interessi. Quest'ultimi interrogativi sono veritieri, tuttavia la prova provata che la carta di credito sia uno strumento finanziario diretto ad ottenere, appunto, del credito è data da un fatto incontestabile, cioè la presenza di certi requisiti per ottenerla!

Pensate che i requisiti per avere una carta di credito (pochi lo sanno) sono ancora più restrittivi di quelli dei mutui, prestiti personali e finalizzati. La vera carta di credito (quella a saldo e revolving, non quella prepagata) NON è possibile ottenerla senza un conto corrente d'appoggio, mentre è possibile vedersi erogare un mutuo, un prestito personale o finalizzato anche senza un conto corrente. Infatti, per esperienza comune, la rata del mutuo o di un prestito personale o di quella finalizzata per es. all'acquisto in un'auto si può pagare tramite bollettini postali, mentre cioè NON è possibile nè per coprire l'uso della carta a saldo nè per pagare la rata da revolving in quanto, in entrambi i casi, i pagamenti dovranno essere addebitate presso un conto corrente opportunamente coperto ed alimentato alla scadenza a saldo o della rata. In definitiva una carta di credito è uno strumento finanziario in tutto e per tutto assimilabile ad un finanziamento circa i requisiti posti alla base dell'emissione (reddito e conto corrente) ma che a seconda dell'utilizzo comporterà o no il pagamento degli interessi: nella specie, senza interessi a saldo, con gli interessi quella rateale (revolving). Ma, a prescindere da come verrà in futuro utilizzata, consta dei medesimi requisiti richiesti per l'erogazione generale dei finanziamenti: reddito e conto corrente. Tutto ciò è innegabile! Talchè, la classica definizione secondo la quale sia uno strumento di pagamento passa definitivamente in secondo piano.

Dopo averne descritto il significato e/o la definizione accenniamo al funzionamento di una carta di credito che è abbastanza semplice. Allora come funzionano le carte di credito? Il funzionamento di una carta di credito è universale in quanto si avvale di quattro soggetti i quali all'unisono fanno funzionare tutto il circuito di pagamento. Vediamo chi sono. 1) La società emittente: trattasi di un'istituzione creditizia, cioè una banca o una finanziaria, la quale emette e distribuisce la carta ai propri clienti correntisti; 2) Quest'ultimi, cioè i clienti di banche e finanziarie quindi Noi Utenti e Consumatori; 3) Un esercizio commerciale il quale aderendo ad uno o più circuiti di pagamento permette ai propri clienti di fare acquisti pagando con moneta elettronica (la carta); 4) L'impresa che gestisce un determinato circuito di pagamento la quale si occupa di tutta la contabilità delle transazioni e relativo addebito che provengono da quel circuito. Elenchiamo i maggiori circuiti e le rispettive imprese che lo gestiscono: l'American Express, la MasterCard, la Visa, la JCB (International Credit Card) e la Diners Club. Inoltre, di recente si sta imponendo ed affermando sempre di più la China UnionPay International o Cup che, come si evince dal nome, è un circuito cinese già tra i più grossi al mondo. Dopo aver descritto i soggetti possiamo rispondere al quesito de carta di credito come funziona? Allora, l'emittente (1) rilascia la carta al cliente (2) che la userà per l'acquisto di un bene e/o servizio presso un esercente (3) che sarà pagato (entro 30 giorni) dall'impresa che cura il circuito (4). A sua volta, il cliente si impegna a far sì che l'importo oggetto del pagamento avvenuto con la carta sia coperto al momento dell'addebito. Quest'ultimo importo sarà poi rimborsato dalla banca o finanziaria al circuito che ha anticipato i fondi all'esercente. Questo è il funzionamento delle carte di credito!