Istituto di credito fondiario italiano spa e industriale mobiliare


Conoscere l'Istituto di credito fondiario italiano spa e le cartelle fondiarie nonchè gli Istituti di credito industriale mobiliare


Istituto di credito fondiario italiano spa: l'istituto di credito fondiario italiano spa, ha la funzione di erogare ai proprietari di fondi urbani o rustici un credito a lungo termine, che può arrivare anche a 40 anni, allo spopo di fabbricare degli immobili ex novo ovvero apportare migliorie o mutazioni a quelli esistenti. Il credito erogato in questo caso è tecnicamente quello di un mutuo garantito da ipoteca, ma con operazioni che hanno caratteristiche particolari: il capitale viene raccolto nel mercato attraverso il collocamento di titoli di credito speciali chiamate "cartelle fondiarie", che l'istituto di italiano di credito fondiario provvede a collocare per poi versare la somma così raccolta al mutuatario. L'istituto italiano di credito fondiario spa ha diverse sedi sparse in italia, con sede legale in roma. Riportiamo alcuni numeri di tel. dell'istituto di credito fondiario spa di roma: 064884074 e 0647972306 nonchè i verdi: 800119944, 800119933 e 800119922. Con i predetti numeri, sempre che siano operativi, è possibile chiedere i recapiti regionali, ad es. del piemonte e valle d'aosta, delle venezie delle marche della liguria ecc. Molti di questi istituti di credito speciali, a seguito del d. lgs. 1993/385, sono diventati banche a tutti gli effetti e quindi acquisiti dai grossi gruppi bancari già esistenti.

Istituti di credito industriale e mobiliare: per conoscere gli istituti di credito mobiliare diciamo invece che forniscono alle aziende industriali, il capitale necessario per la creazione di nuove imprese o per sviluppare quelle già esistenti, mediante operazioni sia di medio che di lungo termine. Per tale motivazione questa specie di credito viene nominata come "industriale". Anche in questo caso la raccolta del capitale da finanziare è particolare: oltre che attraveso il mutuo, avviene prevalentemente a mezzo acquisizione di obbligazioni od azioni emesse dalla società mutuataria. L'istituto di credito industriale penserà poi a collocare tale titoli tra il pubblico dei risparmiatori od investitori istituzionali. Gli istituti di credito industriale che meritano menzione sono il Mediocredito, Mediobanca e Centrobanca e, tra quelli ex pubblici, l'Iri (Istituto Ricostruzione Industriale) e l'Imi (Istituto Mobiliare Italiano). Anche molte di questi istituti sono confluiti in altre banche con le quali continueranno a regolarsi i rapporti preesistenti.



Istituto credito fondiario italiano