Home Page PrestitiOnline


Mini prestiti e rata bassotta o mini finanziamento e mini rate


Mini prestiti o rata bassotta o mini finanziamento e mini rate o prestito


E' giunto il momento di spiegare quelli che nel lessico creditizio sono chiamati i mini finanziamenti dove, come è naturale, con mini finanziamento è da intendersi il prestito tramite mini rateizzazione e non la mini cooper cioè l'auto della casa automobilistica britannica. Legare il nome del finanziamento al concetto di piccole rate è ormai una strategia di molti istituti: pensate che la Ibl Banca è diventata famosa grazie al prodotto che chiamano rata bassotta a taglia ridotta !? Sarà vero... Poi vediamo. Allora, la maggior parte dei mini prestiti saldati con la mini rata sono in prevalenza quelli erogati sotto forma di credito revolving cioè quello attuato tramite le carte di credito che permettono il pagamento rateale. Sarà superfluo sottolinearlo, ma fuori dal campo d'applicazione dei mini finanziamenti vi sono tutti i mutui: non è possibile accendere un mini mutuo ?! Circa la definizione di mini prestiti che stiamo per analizzare, trattasi in pratica di tutti quei finanziamenti che includono tre requisiti necessari: A) la mini rata, appunto; B) cifre tra i 500 ed i 1000 euro; C) rimborso entro 36 mesi (3 anni).

Dalle predette caratteristiche sembra che il discorso sul mini prestito sia finito: effettivamente sarebbe concluso, tuttavia la ratio di questo articolo è attenzionare il lettore su un fenomeno che, come da premessa, va di moda tra le finanziarie convenzionate soprattutto con le catene dei grossi centri commerciali. Circa il requisito di cui alla lettera "A" vediamo che c'è la tendenza di "spacciare" come mini finanziamento quello che in realtà è un semplice prestito o personale od al consumo, anche perchè il concetto di mini rata è molto relativo in quanto dipende dalla capacità economica del debitore: per una persona potrebbe esser tanto sborsare un mini finanziamento con mini rate di 20-30 euro, per un'altra la mini rata protrebbe essere anche di 400-500 euro mensili. Esempi del genere sono le minirate con maxirata finale per acquisto auto di grossa cilindrata come le bmw audi o mercedes etc. o i suv: propongono "mini rate" di 300-400 euro mensili per 2-3 anni al termine dei quali si pagherà o maxirata finale o si restituirà il veicolo (vedi finanziamento auto a tasso zero senza anticipo e con maxirata o restituzione).

Anche il requisito "B" viene eluso egregiamente da parte di banche e finanziarie: i veri mini prestiti o finanziamenti non dovrebbero superare i 500 1000 euro, perchè, viceversa, salta pure il requisito "C" cioè per creare delle mini rate si deve per forza allungare il periodo di rimborso, ma in questo caso il prestito o per meglio dire la rata diventerà sì mini ma gli interessi passivi aumenteranno vertiginosamente. Così, a volte, soprattutto nelle concessionarie che vendono veicoli ma non solo, troviamo la classica frase reclamizzante "mini rata a partire da..." ma tra le condizioni contrattuali scritte a caratteri piccolissimi notiamo che il periodo di ammortamento è spinto al massimo consentito dalle legge: 10 anni. Risultato: la rata è veramente mini ma il finanziamento a livello di interesse è "maxi"! Per questo si punta ad incorporare la frase de mini rata e/o simile nel prodotto pubblicizzato: oltre alla rata bassotta ibl banca anche la compass e poste italiane tramite il mini prestito postepay ecc. propongono la mini rata. Tuttavia, ripetiamo, trattasi sì di mini prestiti ma comunque sempre di comunissimi prestiti personali.

Ma come ovviare ai falsi mini finanziamenti ? Purtroppo, ad oggi, la legge sui prestiti non prevede una precisa definizione di mini finanziamenti e/o prestiti e fintanto che non la prevederà gli operatori finanziari giostreranno il mini prestito a proprio favore. Riportiamo invece una definizione di mini rata e prestito di associazioni di consumatori, sulla quale noi comunque non siamo d'accordo: secondo queste, quello che viene pubblicizzato come mini finanziamento o prestito non dovrebbe superare importi di 3-4mila euro, mentre la definizione di mini rata è quella che non dovrebbe andare oltre i 100 euro e rimborso massimo di 60 mesi (5 anni). Il tutto, comunque sia la tesi accettata, dovrà essere rapportato con il tegm (tassi effettivi globali medi), perchè a volte propongono mini rate veramente irrisorie, esempi di 10-15 € al mese, che però presentano tassi intorno al 25% cioè al limite dell'usura. In questi casi, portafoglio permettendo, meglio rinunciare alle mini rate, pagare rate più grosse ma risparmiare sul finanziamento. Conclusione, volete mini finanziamenti o prestiti a mini rate? Attenzione a quello che propongono! - Argomenti correlati: come ottenere piccoli e piccolissimi prestiti personali


Significato di rata bassotta