Home Page PrestitiOnline


Prestiti cambializzati a dipendenti e prestiti con cambiali a pensionati


Differenze e soluzioni comuni su come ottenere un prestito cambializzato per pensionati ovvero come erogare prestiti cambializzati a dipendenti statali e pubblici oltre il prestito cambializzato a dipendenti privati


Prestiti cambializzati a dipendenti privati e statali e prestiti con cambiali per pensionati? Come ottenerli? Quali le condizioni? Trattiamo questa forma di finanziamento nella medesima sede in quanto, per certi aspetti, simili sono i presupposti atti alla concessione di questa specie di credito cambiario. Come abbiamo già fatto per i prestiti cambializzati per autonomi, premettiamo che le caratteristiche visualizzate in questa pagina sono generali nel senso che variano in base allo specifico finanziatore: rispetto i requisiti che leggerete avanti, ci sarà chi vi chiederà condizioni più restrittive chi, invece, più concessive. Tuttavia, quelle che seguono sono generalmente i requisiti che chiede chi eroga finanziamenti con cambiali al dipendente ed al pensionato. Iniziamo con i prestiti cambializzati a dipendenti in genere. Questi, se sono alla ricerca di un cambializzato è perchè non possono o hanno già ceduto il quinto e il doppio quinto e malgrado ciò hanno bisogno di ulteriori fondi. E' utile dire che se si può cedere il quinto è meglio cederlo piuttosto che fare il prestito con cambiali in quanto quest'ultimo è più caro rispetto alla cessione! Vediamo una cosa comune che hanno tutti i dipendenti siano essi pubblici statali o privati: il Tfr. Questo, potrebbe "giocare" un ruolo importante nell'erogazione del prestito con cambiali a dipendenti statali e privati.

Infatti, se si tratta di cospicue somme di denaro quasi tutti i finanziatori chiedono a garanzia il tfr accantoneto negli anni. Tuttavia, sappiamo che chi ha già una cessione in corso non può anticipare neanche un centesimo del suo tfr... Che fare allora? Beh, alcuni finanziatori prescindono dal tfr ma erogano solo piccole somme (massimo 5mila euro) almeno che non si presentivo altre garanzie (vedremo più avanti). Non solo, chi chiede il tfr a garanzia è anche un problema per i prestiti cambializzati a neoassunti in quanto o possono negarlo oppure, essendo l'erogazione direttamente proporzionale al tfr accantonato, finiscono col ricevere modiche somme. In sostanza anche i dipendenti neoassunti hanno il limite del tfr che hanno i dipendenti più anziani. Altra differenza in seno al prestito cambializzato ai dipendenti e che riguarda il trattamento è quella che intercorre tra dipendenti statali e/o pubblici e dipendenti privati. Vediamo qual'è:

I prestiti cambializzati a dipendenti statali e pubblici, a parità di altre condizioni, non destano particolari problemi in quanto lavorare, in senso latissimo, per lo stato o per la pubblica amministrazione in genere è sinonimo di posto sicuro. Lo stesso non può dirsi per i prestiti cambializzati a dipendenti privati. A quest'ultimi, certi finanziatori, chiedono precise condizioni (oltre al citato tfr): ad esempio, non essere alle dipendenze di piccole ditte individuali o di piccole imprese che abbiano almeno 5 dipendenti ovvero, per i neoassunti, avere un contratto a tempo indeterminato od ancora non essere a tempo parziale etc. Tutte o parte di queste condizioni, ripetiamo, dipendono dal finanziatore al quale ci si è rivolti.
Se tutto quello che abbiamo esposto finora non funziona, cioè non si riesce ad ottenere il cambializzato, non restano che le seguenti soluzioni: A) l'intervento di un terzo garante che garantisca il pagamento delle cambiali in veste del debitore principale; B) o in subordine, garantire le cambiali con beni mobili ed immobili.

Quest'ultime forme di garanzie proposte sono valide per tutti quindi non solo per i dipendenti privati e pubblici ma anche per i pensionati a proposito dei quali diremo ora. Prestiti con cambiali per pensionati? Come abbiamo già anticipato sopra, anche il prestito cambializzato per pensionati presenta i medesimi problemi relativi al tfr quando ci sia una cessione in corso, quindi e senza girarci tanto intorno, quello che abbiamo detto per i dipendenti vale anche per i nostri pensionati ma con una differenza in più: alcuni finanziatori, sottomettono il rilascio di prestiti con cambiali a pensionati che hanno una certa età, solo dietro una polizza d'assicurazione, ci dispiace scriverlo, caso morte. Tuttavia, trattasi di una normalissima prassi la quale è prevista dalla legge come obbligatoria nel caso della cessione della pensione curata dell'insp e ex inpdap. Mentre nel caso del prestito cambializzato per pensionati è facoltativa tantè che alcuni la chiedono altri no.
Infine e qualora foste interessati vi sono pure i prestiti cambializzati tra privati e elenco di istituti banche e finanziarie che erogano prestiti cambializzati nel 2017
Informazioni correlate: aspetti tecnici del prestito con cambiali on line


Prestito con cambiali a pensionati