Home Page PrestitiOnline


Cambializzati per autonomi protestati cattivi pagatori senza busta paga


Tutto sul finanziamento con cambiali autonomi e finanziamenti e prestiti cambializzati per autonomi protestati e cattivi pagatori senza busta paga


In questa pagina ci occupiamo del prestito cambiario destinato ad una specifica categoria cioè ai lavoratori autonomi laddove per finanziamenti e prestiti cambializzati per autonomi protestati cattivi pagatori e senza busta paga intenderemo proprio gli autonomi e soltanto quest'ultimi per differenziarli dal finanziamento cambiario erogato, sul fronte opposto, all'altra categoria di lavoratori cioè i prestiti cambializzati a dipendenti e pensionati in quanto le diverse categorie hanno requisiti e presupposti differenti per accedere al prestito con cambiali on line. Intanto la frase lavoratore autonomo è generica in quanto con essa intendiamo sì il prestito cambializzato ad autonomi ma quali lavoratori autonomi? In genere si fa riferimento a persone fisiche con partita iva quindi includono anche i prestiti cambializzati a liberi professionisti ovvero per artigiani o per commercianti etc. quindi tutti titolari di partita iva tra i quali sono da includersi anche i prestiti cambializzati per ditte individuali in quanto il titolare della ditta individuale è assimilabile alla figura del lavoratore autonomo e/o del piccolo imprenditore nonchè alcune forme di collaborazione parasubordinata. In sostanza quello che accomuna tutti i prestiti cambializzati ad autonomi è il possesso della partita iva

Inoltre, perchè indichiamo questa forma di credito cambiario con la lunga locuzione de finanziamento e prestito cambializzato ad autonomi cattivi pagatori protestati e senza busta paga? La ragione è che il lavoratore autonomo che è alla ricerca di un prestito con cambiali solitamente è già protestato e/o inserito tra i cattivi pagatori quindi con la frase evidenziata in grassetto ci riferiamo a tutti quei lavoratori autonomi che già hanno avuto problemi di pagamento (segnalati crif e/o centrali rischi simili) e non sanno che soluzione cercare ovvero si rivolgono verso il finanziamento cambializzato come unica (o quasi) forma di accesso creditizio anche se non e da escludere la figura dei prestiti cambializzati per consolidamento debiti e non solo in capo agli autonomi. Mentre la locuzione prestito cambializzato senza busta paga è generica in quanto non indica solo i lavoratori autonomi (per antonomasia senza busta paga) ma anche altri tipi di soggetti quali ad esempio il prestito cambializzato senza reddito dimostrabile (dove il reddito c'è ma, appunto, non è dimostrabile) oppure ai prestiti cambializzati per disoccupati ai quali ed ad entrambi, sono chiesti ulteriori requisiti. Ed a proposito di requisiti vediamo ora quali sono quelli che permettono l'accesso ai prestiti con cambiali a lavoratori autonomi inclusi i prestiti cambializzati alle imprese di media dimensione.

Quali sono le condizioni minime per ottenere prestiti cambializzati per cattivi pagatori autonomi? Prima di indicarli una premessa: i requisiti appresso indicati sono veritieri ma hanno carattere generale cioè cambiano da finanziatore a finanziatore quindi non stupitevi se all'atto pratico qualcuno chiederà qualcosa in più ma considerate che qualch'altro chiederà meno. Sta al diretto interessato esaminare tra le molte proposte di finanziamenti cambializzati ad autonomi da parte di chi in modo istituzionale finanzia ed eroga credito cambiario e che noi, per vostra comodità, abbiamo raggruppato in un'unica pagina (vedi link in fondo).
Il più importante tra essi è essere con partita iva attiva da uno a tre anni: difficilmente concederanno prestiti cambializzati con partita iva appena aperta o comunque nuova ma inferiore ai tempi predetti. Poi, è rilevante avere una polizza di assicurazione vita che sia stata stipulata da almeno due tre anni, mentre alcuni finanziatori, in alternativa alla predetta assicurazione, chiedono la stipula di una nuova polizza a garanzia del pagamento delle cambiali ove il lavoratore autonomo sia senza garanzie alcune. Ed a proposito di queste sono possibili i prestiti cambializzati senza garanzie ? No! In quanto la sola ed unica firma apposta sulla cambiale non è capace di garantire il rientro del finanziamento che, per essere perfezionato necessita di almeno una tra le garanzie seguenti.

Allora, prestito cambializzato senza garante ? Non proprio! La figura del garante è importante per qualsiasi finanziamento non solo per quello con cambiali anzi la presenza del garante escluderebbe non solo altre garanzie ma anche la necessità di chiedere del credito cambializzato da parte di un autonomo il quale con il garante può accedere a qualsiasi tipo di prestito e quindi evitare quello con cambiali che ha dei costi particolarmente superiori alla media. Comunque... se si è senza garante il prestito con cambiali per autonomi può essere garantito sia da beni strumentali che da quelli personali (mobili ed immobili che siano). Ricapitoliamo i requisiti e le garanzie del prestito cambializzato per autonomi cattivi pagatori e/o protestati utili all'ottenimento del prestito cambiario: 1) essere con partita iva; 2) avere una polizza vita; 3) un garante il quale fa venir meno le condizioni di cui ai nr. 1 e 2; 4) beni mobili e immobili a garanzia i quali prescindono dai nr. 1, 2 e 3; anzi, la presenza di quest'ultimi fa mutare, dal punto di vista del linguaggio finanziario, la tipologia di finanziamento che da prestiti con cambiali a lavoratori autonomi diventano prestiti cambializzati senza reddito dimostrabile e prestiti con cambiali senza busta paga i quali hanno la caratteristica che il finanziatore non chiederà alcuna documentazione reddituale. Infine, o siete lavoratori autonomi o dipendenti o disoccupati ovvero precari etc. protrebbero interessarvi anche i prestiti cambializzati tra privati per i quali abbiamo predisposto alcuni consigli ed accortezze da prendere in caso di bisogno. Segue: elenco di istituti banche e finanziarie che erogano prestiti cambializzati nel 2017


Prestiti cambializzati ad autonomi