Home Page PrestitiOnline


Prestito personale oltre 120 mesi o 10 anni e oltre 30000 e 60000 euro


Il finanziamento e prestito personale oltre i 120 mesi o 10 anni nonchè i prestiti personali oltre i 30000 e 60000 euro ex testo unico bancario


Circa la definizione di prestiti personali trattasi di finanziamenti concessi da istituti di credito o da un mediatore finaziario iscritto al Uic (ufficio Italiano Cambi). Ciè che differenzia il prestito personale da altri tipi di prestiti ed in particolare da quello finalizzato, è il fatto che la somma prestata non ha un fine particolare, non è finalizzata, appunto, verso una determinata prestazione. Quindi, tratto caratteristico dei prestiti personali è quello che i soldi ricevuti in prestito possono essere spesi in qualsiasi modo. Alla richiesta di finanziamenti dei prestiti personali anche on line non bisogna specificare la causa sottesa al prestito. La mancanza di controllo della destinazione dei liquidi rappresenta il vero successo dei prestiti personali on line.

Il fatto che la liquidità ottenuta possa essere spesa liberamente comporta che la richiesta del prestito personale non è supportata da alcuna forma di garanzia reale ovvero i prestiti personali anche online non sono garantiti nè dal pegno nè da ipoteca. Per ottenere un prestito personale è sufficiente dimostrare il reddito dell'anno precedente alla richiesta del prestito personale. Ma c'è il rovescio della medaglia: il fatto che siano erogati senza garanzie reali significa un maggior rischio nel recuperare il credito residuo qualora il debitore sia insolvente. Per compensare questo maggiore rischio sono previsti dei tassi di interessi molti più alti rispetto ad altre forme di finanziamento. Risultato: da una ricerca storica effettuata dall'ufficio statistiche della banca d'Italia è risultato che i tassi dei prestiti personali sono più del doppio rispetto i mutui. Nella totalità o quasi dei casi i prestiti personali hanno un tasso di interesse passivo fisso per avere la sicurezza della rata costante durante tutto il finanziamento. Alcune banche erogano prestiti personali con saggio variabile ma attenzione all'eventuale rialzo dei tassi, che, a differenza del mutuo, nel prestito personale sono già alti di per sè.

Riguardo la durata del rimborso, i prestiti personali vanno da un minimo di 12 mesi (un anno) ad un massimo di 120 mesi (10 anni). Le rateizzazioni riguardanti erogazioni medie vanno dai 5 anni o 60 mesi ai 6 anni ovvero 72 mesi. Rimborsi minori, cioè di 2 - 3 anni rispettivamente 24 o 36 mesi sono indicate per somme di modesta entità. Ma molti italiani optano sempre di più per i prestiti personali a 120 mesi o 120 rate in quanto 10 anni permettono il pagamento di una rata più bassa, anzi, per questa motivazione si iniziarono ad erogare prestiti personale fino a 15 anni o 180 mesi ancora prima dell'entrata in vigore della modifica apportata al testo unico bancario perchè 180 rate cioè 15 anni o fino a 180 mesi diventavano ancora più basse (alzando però gli interesi passivi). Il discorso è ed era parallelo all'ammontare massimo del prestito personale finanziabile. Secondo la vecchia legislazione italiana riportata nel decr. lgs. nr. 385/93 (tub) i prestiti personali erogati ad un singolo soggetto andavano da un minimo di 1000 € (piccoli prestiti personali) ad un massimo di 30000 mila euro. Posto ciò come mai proponevano offerte di prestiti personali fino a 40000 50000 60000 euro o più? La risposta era semplice: anche per il prestito o finanziamento personale era stato adottato lo stesso stratagemma del mutuo 100% liquidità: la polizza assicurativa.

Praticamente, anche tramite il www on line, venivano offerti prestiti personali fino a 40000 50000 60000 euro grazie alle polizze fideiussorie che garantivano il mancato pagamento della parte del prestito personale che superava il massimo indicato dalla legge. Ad esempio, in un prestito personale di 50000 euro insoluto, interverrà la fideiussione sui 20000 che superano il limite legale (30000 €). Non solo. Altro che prestiti personali fino a 50000 o 60000 euro: prima, assistavano a proposte di erogazioni di prestiti personali on line fino a 70000 80000 o, addirittura 100000 - 150000 o più euro che hanno anticipano di fatto l'entrata in vigore di una direttiva europea che ha alzato il limite massimo di tutela dei prestiti personali da 30000 a 75000 euro. Infatti, la direttiva ce suddetta, la 2008/48/CE, recepita con il d. lgs. n. 141 del 13/08/2010, modificando l'art. 122 del testo unico bancario nr. 385/93, ha finalmente alzato il limite da 30mila a 75mila euro estendendo così la tutela per i prestiti personali fino a 75000 euro i quali, ora, fino a 70000 - 750000 euro non necessitano della polizza d'assicurazione. Tuttavia restano ancora scoperti tutti i prestiti personali superiori alle 75000 che quindi sono ancora soggetti alla polizza qualora il richiedente sia senza garanzie ulteriori. Altre informazioni su chi eroga prestiti personali oltre 50.000 - 60000 euro li trovate su prestiti personali fino a 15 anni o 180 mesi. Infine, chi fosse interessato a procedere con una simulazione di calcolo di un prestito indichiamo una bella serie di tools gratuiti con i quali effettuarla: calcolo taeg prestito | calcolo rata prestito personale | piano ammortamento prestito | calcolo interessi prestiti | calcolo estinzione prestito | simulazione prestito



Risorse correlate: finanziamento & prestito personale online

Finanziamenti prestito personale