Home Page di CalcoloPrestiti.org


Risultato ed istruzioni di calcolo capitale residuo mutuo


Istruzioni e prospetto di calcolo del capitale residuo del mutuo on line


Istruzioni di calcolo del capitale residuo del vostro mutuo online
NB: In questa pagina si può arrivare anche senza aver proceduto al calcolo del capitale o debito residuo di un mutuo. In tal caso NON sarà visibile il prospetto del capitale residuo che riporta la numerazione delle singole rate ed il corrispondente debito residuo. Qualora aveste bisogno di effettuare tale calcolo, vi preghiamo di recarvi su calcolo capitale residuo mutuo altrimenti proseguite con la lettura. Grazie!
In base ai dati immessi in precedenza, il software ha sviluppato un prospetto con 2 colonne. La prima e la seconda colonna, indicano rispettivamente: 1) il numero in progressione delle rate cui è composto il mutuo; 2) il capitale o debito residuo ancora da rimborsare. Ora, distinguiamo due ipotesi: il capitale residuo ai fini isee 2016 2017, dall'estinzione anticipata (incluso il consolidamento, la rinegoziazione, la surroga etc.).

1) Capitale residuo mutuo isee 2016 2017: Per la dichiarazione isee 2017 ma relativa al 2016 sarà calcolato il debito residuo del mutuo al 31 dicembre 2016. Come ottenerlo? E' semplice! Prendere la quietanza dell'ultima rata del 2016 cioè quella di dicembre e sulla quale è riportato il numero progressivo della rata, per esempio la 33esima rata. Ebbene, continuando con l'esempio, proprio il capitale residuo della 33esima rata, presente nel Vostro personale prospetto di mutuo, coinciderà con quello da dichiarare ai fini isee. 2) Estinzione in anticipo anche per finalità di surroga, rinegoziazione, consolidamento, ecc.: In questi casi il procedimento è simile a quello dell'isee, ma si prescinde da una data precisa. Infatti, la data dalla quale calcolare il capitale residuo coincide con quella in cui si decide di procedere ad estinzione, surroga, rinegoziazione, etc. etc. Per esempio, siamo nel maggio del 2017 e decidiamo l'estinzione per uno dei fini indicati in precedenza. In questo caso dobbiamo prendere come riferimento il numero della rata di maggio 2017 per es. la 68esima. Beh, è proprio il capitale residuo della 68esima rata che dobbiamo prendere come riferimento per estinguere, surrogare, rinegoziare, consolidare etc. il finanziamento.

NB: Il problema dei mutui a tasso variabile. Se il mutuo sul quale calcolare il capitale residuo è a tasso fisso è tutto ok! Lo stesso dicasi per i mutui a tasso variabile nel quale NON sia ancora intervenuta una variazione del tasso. Le cose invece cambiamo per quei mutui a tasso variabile nei quali vi sia già stata una variazione del tasso. Per questi, il prospetto di calcolo sottostante NON sarà preciso al 100% in quanto il software non può sapere nè se è intervenuta una variazione del tasso, nè quando questa sia intervenuta. Tutto ciò vale per qualsiasi calcolo online, di qualunque sito che troverete in rete, non solo il nostro sito (provare per credere...). Cosa fare in un caso del genere? In definitiva, l'unica via per calcolare il capitale residuo di un mutuo nel quale vi sia stata una variazione del tasso è quella di rivolgersi alla banca che vi ha erogato il mutuo la quale è l'unica che può farvi il calcolo al centesimo di euro! Comunque, anche in caso di mutuo variabile, la tabella con il prospetto di calcolo del debito residuo sottostante vi sarà utile per capire a quanto complessivamente ammonta il capitale residuo che dovrete dichiarare ai fini isee o per estingue, surrogare, ristrutturare, ecc. il mutuo.
(Vedi differenza tra surroga rinegoziazione e sostituzione)

Vuoi continuare? Scegli come!
- Altro Calcolo del Capitale Residuo del Mutuo
- Estinzione Finanziamento + Nuova Liquidità aggiuntiva
- Finanziamenti per Consolidamento dei Debiti in Una Sola Rata
- Calcolo Consolidamento Debiti + Nuova Liquidità Aggiuntiva