Home Page PrestitiOnline


Finanziamenti e prestiti pignorati e cattivi pagatori


Prestiti anche se pignorati o prestiti con pignoramento corso? Rimedi per fornire un finanziamento ai pignorati anche cattivi pagatori


Finanziamenti e prestiti con pignoramento corso? Senza generare tante illusioni in capo al Lettore, diciamo subito che non è proprio così facile finanziare un soggetto pignorato, tuttavia, a determinate condizioni anche un prestito a favore di chi ha subito un pignoramento non è un miraggio o utopia. Tutto dipende vuoi dal lavoro svolto dal soggetto che dalle eventuali garanzie che egli può prestare. Tralesceremo di proposito le cause, effetti e conseguenze di chi ha sopportato un pignoramento o chi ce l'ha in corso. Chi, comunque, volesse approfonfire questi aspetti ma anche alcuni dei rimedi proposti che hanno la finalità di far ottenere dei prestiti anche se pignorati può consultare prestiti a pignorati senza busta paga by SocialFin.it
Come premesso, dobbiamo distinguere in base all'attività lavorativa del pignorato.

Ancora un paio di precisazioni: prestito dopo pignoramento o durante lo stesso? R. E' indifferente! Non importa se la richiesta del finanziamento avvenga con il pignoramento in corso ovvero dopo che questo sia terminato. In qualsiasi caso la procedura passata o presente non incide con i pochi rimedi atti a finanziare i pignorati. Poi: che relazione c'è tra prestiti pignorati e cattivi pagatori? Il rapporto che esiste rispetto al pignorato è unidirezionale: il pignoramento presume lo status di cattivo pagatore, anzi l'essere pignorati è un ulteriore aggravamento della posizione finanziaria del soggetto in modo tale che si può essere cattivi pagatori ma non necessariamente pignorati, ma non viceversa in quanto il pignoramento presuppone, di norma, dei debiti impagati (cfr. prestiti a pignorati & prestito pignoratizio). Lo stesso principio vale anche per chi abbia subito un protesto cioè per i protestati. Ora possiamo riferire le forme, in verità residue, di finanziamenti a pignorati.

Prestiti anche se pignorati e come ottenerli: come anticipato, dobbiamo distinguere in base all'attività lavorativa del pignorato talchè, al pari di tanti altri segnalati in centrali rischi & banche dati distingueremo tra dipendenti (pensionati inclusi) ed autonomi (liberi professionisti, commercianti, artigiani, ecc.) intesi nel senso latissimo che possiamo dare ai due aggettivi. Iniziamo dai primi: pignorati dipendenti. Questi, possono cedere il loro quinto della pensione o stipendio, e solo un quinto se si tratta di pensionati, mentre il dipendente ancora in attivo può arrivare a cedere anche il doppio quinto (prestito delega). La doppia cessione si rivela importante nel caso in cui vi sia già in corso un pignoramento presso terzi. In questo caso vi può essere la coesistenza tra cessione delega e pignoramento stipendio noto come prestito delega con pignoramento. In ogni caso non sarà possibile superare il 50% della propria busta paga netta. Ben differente è, come vedremo, la situazione dei prestiti pignorati autonomi.

Finanziamento e prestito a pignorati autonomi: questi, in quanto soggetti pignorati senza busta paga non possono cederla, quindi hanno bisogno di ulteriori garanzie. Quali? Vediamole. Anche se superflua, vogliamo solo ricordare la prima forma di garanzia: il terzo garante. Poi, un'altra specie di finanziamento che è sempre più presente all'interno del nostro sistema creditizio (vedi, Mps, Intesa San Paolo, Unicredit, Creval, Biverbanca, Carige, etc.) è il prestito garantito da pegno su un bene mobile sia registrato (un'auto) che non, per esempio un bene prezioso (un'opera d'arte, gioielli d'oro, diamanti, etc.), o dei titoli di credito (bot, obbligazioni, ecc). Altra forma di accesso al credito per finanziare i pignorati è il prestito ipotecario immobiliare garantito da ipoteca su un immobile sia ad uso civile che strumentale (trattandosi di autonomi) che ad uso produttivo-industriale (se il pignoramento colpisce una società). Naturalmente, l'immobile sul quale iscrivere ipoteca non deve essere quello oggetto dell'eventuale pignoramento. Da ultimo, citiamo i prestiti pignorati cambializzati i quali sono garantiti dall'emissione di cambiali tratte. Ricordiamo che tutte queste soluzioni sono condivise con il protestato (cfr. prestiti per protestati), con il quale il pignorato "condivide" la condizione di cattivo pagatore. Correlate: prestiti cambializzati e finanziarie che li erogano nel 2018



Prestiti veloci a pignorati