Home Page PrestitiOnline


Finanziamenti e prestiti disoccupati 2018 senza garante o senza garanzie


Finanziamenti e prestiti per disoccupati nel 2018 senza garante e senza garanzie anche per iniziare una nuova attività


Posta la crescente ricerca della locuzione inerente prestiti a disoccupati si rileva utile trattare il finanziamento di una categoria di soggetti socialmente deboli nella quale rientra il disoccupato e da cui ecco la frase prestito per disoccupati online. Dovendo analizzare a fondo i finanziamenti per disoccupati dobbiamo fare un sostanziale distinguo e/o differenza tra due categorie prive entrambe di attuale occupazione, che per opinione comune vengono riassunti con l'aggettivo disoccupato mentre così non è soprattuto in tema di prestiti ai senza lavoro: ci riferiamo alla differenza tra prestiti per disoccupati e quelli agli inoccupati laddove proprio questa distinzione si rivela importante per il finanziamento noto come prestiti per disoccupati per aprire attività a fondo perduto. Non solo. Altra diversificazione da considerare qualora a finanziare siano degli istituti di credito, à quella fra prestiti a disoccupati senza garante o senza garanzie rispetto ai prestiti per disoccupati con garante riscontrabile presso prestiti per disoccupati con garante o senza garanzie la quale indica tutte le garanzie alternative che ha chi versa in stato di disoccupazione laddove voglia accedere ad un finanziamento erogato da una banca o finanziaria.

Allora, in materia occupazionale la legge differenzia tra disoccupato e inoccupato: precisamente i disoccupati sono coloro che hanno lavorato ma hanno perso il lavoro, mentre gli inoccupati non hanno mai lavorato, almeno ufficialmente, in vita loro: ci riferiamo a giovani e ragazzi. Ebbene, il prestito ai disoccupati con o senza garante è meno difficile da ottenere rispetto agli inoccupati i quali sono senza una dichiarazione dei redditi pregressa nè inseriti nelle banche dati in quanto non hanno ricevuto finanziamenti. Il prestito al disoccupato è più agevole. Infatti, chi ha già svolto una attività autonoma ha ancora la possibilità di sfruttare sia il modello di dichiarazione unico prima che scada, sia il fatto di aver saldato regolarmente precedenti finanziamenti e dunque essere conosciuto dal mercato creditizio che agevola, eccome. Mentre tutto ciò non è possibile per gli inoccupati (anche se, come vedremo più avanti, non mancano soluzioni per questi, soprattutto per iniziare una nuova attività). In definitiva occorre fare sempre la differenza tra prestiti per disoccupati e prestiti ad inoccupati. Una curiosità statistica: le maggiori richieste di finanziamenti nel nostro paese provengono da disoccupati residenti in città quali Napoli Torino Roma e Bari. A ben vedere, la crisi è obiettiva: non distingue il nord dal sud!

Prestiti per disoccupati come ottenerli nel 2018? Vediamo in definitiva come i disoccupati possono ottenere credito ed a quali eventuali condizioni. Un primo discorso deve essere fatto per il prestito a un disoccupato che abbia un lavoro in nero: per questi tipi di disoccupati vale lo stesso principio esposto a proposito dei prestiti alle casalinghe quindi relativo alle donne o mamme disoccupate. In linea generale, cioè i disoccupati in nero avranno qualche probabilità di accesso al prestito personale soprattutto sotto forma di apertura di credito in conto corrente, presso lo sportello del proprio istituto bancario perchè malgrado la assenza di un reddito certificato potranno comunque dimostrare delle entrate idonee al rientro del passivo derivante dall'apertura del credito in conto corrente, ma, difficilmente al pagamento delle rate. Altra soluzione, valida non solo per il 2018 ma per sempre, per ottenere prestiti ai disoccupati senza reddito è invece diretta a coloro i quali hanno un immobile, ad es. un appartamento, il quale garantirà il ristoro del finanziamento (per approfondimenti vedi finanziamenti e prestiti per disoccupati). Volgiamo al termine, indicando i prestiti per disoccupati senza garanzie i quali si rivelano utili per iniziare una nuova attività la quale sarà garantita dallo stato.

Finanziamenti disoccupati senza garanzie: per quei disoccupati in cerca di un prestito che invece non rientrano nelle suddette ipotesi, cioè i prestiti a disoccupati senza garanzie esiste solo la tradizionale e sempre valida alternativa di un garante il quale garantisca il prestito del disoccupato nell'eventualità che quest'ultimo non paghi la rata. Infine, terminando l'argomento con quella che crediamo sia la più saggia e prolifica idea che possa avere un disoccupato anche nel 2018: i prestiti per disoccupati per iniziare e/o aprire una nuova attività. In questo caso tiriamo in ballo la differenza su esposta cioè quella tra dis/inoccupato: anche un disoccupato può aprire una nuova attività a condizione che abbia un minimo temporale di disoccuazione la quale varia in base al bando al quale si ci rivolge, per esempio nel prestito d'onore ci vogliono almeno sei mesi di disoccupazione... Questi sono i prestiti per giovani e ragazzi disoccupati e senza reddito destinati ad aprire una nuova attività anche a fondo perduto ovverocome ottenerli con la finalità di finanziare la creazione di nuove imprese e che abbiamo già trattato nella sezione relativa ai prestiti d'onore cui rinviamo per maggiori info. Correlate: prestiti a disoccupati con cambiali su prestiti cambializzati 2018 e finanziarie che li fanno



Prestiti disoccupati 2018